Sezione recensioni
recensioni19/05/2015A cura di: Elena Astarita
Tommy Bolin
Tommy Bolin - Teaser 40th Anniversary Vinyl Edition Box Set
a2015_05_19_01_44_59_UDR0460_tommy_bolin_cover_004_small.jpg

Genere

Rock

Etichetta

UDR MUSIC/ADA

Voto

9 su 10

Tommy Bolin era un chitarrista americano, che nella sua breve quanto intensa carriera ha collaborato con svariati musicisti: prima si fece le ossa negli Zephir, una band blues/hard rock; poi passò a un rock'n'roll più ruvido assieme ai James Gang e infine, inaspettatamente, influenzò i Deep Purple, che grazie al suo suono innovativo e tendente al funk calcarono terreni inesplorarti e meravigliosi. Tuttavia, i suoi problemi di droga hanno prima distrutto la band e poi messo fine alla sua vita il 4 dicembre 1976, la sera stessa del suo ultimo concerto, durante il quale aprì per Beck. Bolin morì a soli venticinque anni, ma cambiò per sempre il rock.

Aveva un talento naturale, tanto che, quando venne scoperto da Billy Cobham e da lui reclutato per incidere il suo Spectrum, Bolin gli confessò candidamente di non saper leggere la musica.

All'epoca Bolin era ventunenne e durante i pochi anni che gli rimasero riuscì ad assorbire e trasformare i diversi stili degli innumerevoli musicisti con cui ebbe a che fare e a farli propri. Di lui dissero tante cose, ad esempio che era in grado di percepire le note un istante prima di suonarle, come per magia; qualcuno lo paragonò a Jimi Hendrix. E alla fine, fu lui il prescelto a sostiutire il grande Ritchie Blackmore nei Deep purple.

 

A quarant'anni di distanza si è voluto omaggiare questo eroe del rock con un boxset contenente ben tre vinili (uno con i brani registrati in studio e due tratti da vari live) che raccolgono le tracce del suo primo lavoro da solista, Teaser, che uscì nel 1975. In quel periodo venne contemporaneamente pubblicato anche Come taste the Band, ultimo lavoro realizzato con i Deep Purple. Questa concomitanza di uscite mise prepotentemente in ombra Teaser, che non ebbe il giusto riconoscimento. Inoltre Bolin non potè promuovere il suo album con una tournè, poiché era già legato per contratto a quella per Come taste The Band. Questo lo depresse parecchio e aumentò vertiginosamente la sua dipendenza dall'eroina, portando tensioni nei Deep Purple, che da lì a poco si sciolsero.

 

Le sonorità di Teaser sono variegate, a dimostrazione della straordinaria versatilità del talento travolgente di Bolin: col blues a fare da base portante, nel disco ci sono sonorità jazz, funky, fusion, rock, country, reaggae e samba. È davvero impressionante come sia riuscito a tirare fuori il meglio da qualunque genere musicale con cui si sia cimentato, creando sonorità pazzesche, dilatando i tempi (come per Wild Dogs, che in questa edizione dura più di 13 minuti) senza appesantirli o annoiare.

Bisogna dire che fra le qualità carattaeriali di Bolin c'era una grande disponibilità verso il pubblico, come dimostrano i due vinili live che completano il boxset. Qui sono raccolte varie esibizioni: Ebbets Field, The Northern Lights, My Father’s Place e Albany. Grazie a questi live si ha la possibilità di scoprire un aspetto importante dei concerti di Bolin: in ogni sua esibizione ha creato un legame profondo col pubblico, dal quale traeva quell' energia incredibile che rendeva speciali i suoi spettacoli. Ma quello che rende non solo coinvolgente, ma anche ipnotico ed esaltante ascoltare i brani live, è che si sente davvero come Bolin e i suoi musicisti cercassero la perfezione proprio lì, sul quel palco, in quel momento. Ti fa perdere la cognizione del tempo e alla fine ti ritrovi ad aver ascoltato due ore abbondanti di musica senza accorgertene, se non dal fatto che purtoppo le canzoni sono finite.

 

Track List Live CD’s:
CD 1:
1. Teaser - My Father's Place
2. People People – My Father’s Place
3. The Grind – My Father’s Place
4. Wild Dogs – Live at The Northern Lights
5. You Told Me That You Loved Me – Live in Albany
6. Stratus – Live at Ebbets Field
7. Post Toastee – Line in Albany
8. Hoka-Hay – Energy KBPI Broadcast
9. Homeward Strut – Live at Ebbets Field
CD 2:
10. Shake The Devil – Live at The Northern Lights
11. Marching Powder – My Father’s Place
12. Lotus – My Father’s Place
13. Homeward Strut - Live at The Northern Lights
14. You Know, You Know – Live at Ebbets Field
15. Crazed Fandango – Live at Ebbets Field
16. Post Toastee - Live at The Northern Lights
17. Walk In My Shadow - Live at Ebbets Field

Track list LP’s:
LP 1 – side A:
1. Teaser
2. Flying Fingers
LP 1 – side B:
3. Wild Dogs
4. Cookoo
LP 2 – side C:
5. Chameleon
6. Lotus
LP 2 – side D:
7. The Grind
8. Crazed Fandango
LP 3 – side E:
9. People People
10. Smooth Fandango
11. Marching Powder
LP 3 – side E:
12. Homeward Strut
13. Dreamer
14. Savanah Woman
15. Oriental Sky

Tag in questo articolo

Tommy Bolin