Sezione recensioni
recensioni29/04/2015A cura di: Vanessa Galati
Raven
Extermination
a2015_04_29_08_00_10_RAVEN Extermination PRINT.jpg

Tracklist

  • 1. Destroy All Monsters
  • 2. Tomorrow
  • 3. It's Not What You Got
  • 4. Fight
  • 5. Battle March Tank Treads (The Blood Runs Red)
  • 6. Feeding The Monster
  • 7. Fire Burns Within
  • 8. Scream
  • 9. Once More Day
  • 10. Thunder Down Under
  • 11. No Surrender
  • 12. Golden Dawn
  • 13. Silver Bullet
  • 14. River of No Return
  • 15. Malice in Geordieland

Genere

Metal

Etichetta

Steamhammer - SPV

Voto

8 su 10

Gli storici Raven ritornano con un full - lenght a dir poco strepitoso e che riconferma tutta la loro potenza.

Extermination, infatti, è l'ultimo prodotto delle fatiche dei fratelli Gallagher, originari di Newcastle e conosciuti, soprattutto per il NWOBHM, ovvero il New Wave Of British Heavy Metal, permisero all'heavy metal di rinascere.

 

 

Le quindici tracce si dimostrano una più potente dell'altra, cattiveria allo stato puro, influenze thrash che si fanno sentire e i fratelli John e Mark Gallagher che non si smentiscono mai, a distanza di tantissimi anni, la band si formò nel lontano 1974, ma, al contrario, sanno sempre come farsi valere in questo immenso scenario dell'heavy metal del quale, ad oggi, ne rappresentano i maestri.
Lo sfondo della parte strumentale ricorda moltissimo il vecchio heavy metal degli anni '70 e ciò rappresenta una particolarità che non tutte le band hanno mantenuto nel corso degli anni.

 

 

L'artwork di copertina non lo trovo, però, allo stesso livello dell'album, pare un po' troppo semplice per una band così storica come i Raven ma, in fondo, è la parte musicale quella che più conta, no?

I Raven rimangono una di quelle band che passeranno alla storia della musica metal ed è davvero apprezzabile che non abbiano smesso di suonare ma che, anzi, abbiano ancora tanta energia da trasmetterci.