Sezione recensioni
recensioni30/03/2015A cura di: Serena
Nevborn
Five Horizons
a2015_03_30_10_13_23_front-cover_silver-blue_low-res-CROP.jpg

Tracklist

  • 1. Sending a Message
  • 2. From the Edge of the Universe
  • 3. For Seven Days
  • 4. Beyond the Five Horizons
  • 5. Between the Skies
  • 6. For the King of Kings
  • 7. Ozymandias

Genere

Metal

Etichetta

Hummus Records

Voto

8,5 su 10

Posso dire, dopo (qualche) cd recensito, che la Svizzera si conferma patria del post-core in Europa. Ne sono l’ennesima prova i Nevborn, che dopo anni di silenzio decidono finalmente di rilasciare il loro primo album, Five Horizons, mostrando però di non aver reso vana l’attesa.

 

La maturità espressiva del combo si mostra fin dall’intro dell’album, Sending a Message, estremamente scarna (solo alcune note di piano riverberate e la distorsione della chitarre). E a proposito di chitarre, un ottimo lavoro di suoni è stato fatto su questo strumento, che resta chiaro e limpido, mentre il sottofondo è ben miscelato, non troppo pesante nelle ritmiche (che hanno dei bei campi di tempo, non troppo pretenziosi ma efficaci) né troppo etereo. Un buon bilanciamento nei ‘colori’ dei suoni, rendendo l’album una tavola risplendente di luce bianco - opaca. Un’unica pecca di questo album brillante a mio avviso è la clean voice del cantante, di non troppo pregio e piuttosto anonima; consiglierei ai Nevborn di lavorare sull’incisività del growl e di amalgamarlo meglio con il resto della composizione.

 

In conclusione, Five Horizons è una buona prova dell’abilità dei Nevborn, prova che va ulteriormente approfondita con nuove sonorità e nuovi colori.