Sezione recensioni
recensioni12/02/2015A cura di: Vanessa Galati
Revenge Division
The New Generation
a2015_02_12_08_07_31_Revenge division.jpg

Tracklist

  • 1. My Sweet Revenge
  • 2. Oceania
  • 3. Satan's Bride
  • 4. Snake
  • 5. In The Middle of Nowhere
  • 6. For Rose Intermezzo
  • 7. Mediocracy
  • 8. Like a Drill
  • 9. The Secret of Palms Sheets
  • 10. The New Generation
  • 11. The Temple of Sin

Genere

Metal

Etichetta

MetalGate Records

Voto

8,5 su 10

Influenze trash metal che violentemente si impossessano di questo scoppiettante lavoro dal titolo The New Generation. E loro si chiamano Revenge Division, nome della band non scelto casualmente.

Già dalla prima traccia My Sweet Revenge ci si rende conto di quale sia l'intento di questi ragazzi.

Melodie violente allo stato puro riempiono l'intero full - length, voci cattivissime, riff di chitarra potentissimi. Insomma adrenalina allo stato puro.

Interessante, però, la presenza di una voce femminile semi lirica, inserita qua e la in alcune tracce, più con funzione di una sorta di coro che come seconda voce vera e propria.

Confermata anche la capacità musicale e la bravura compositiva come si riscontra nell'intermezzo For Rose che fa da stacco tra una metà dell'album e l'altra, una dolce melodia, neanche tastieristica, ma prettamente pianistica, che permette di respirare un attimo e godersi questo stato di pace e tranquillità prima di ricominciare con la cattiveria.

La quinta traccia dal titolo In The Middle of Nowhere vanta anche la presenza di cori maschili, in questo ricorda vagamente i Blind Guardian.

L'artwork di copertina è molto futuristica, un uomo e una donna che si guardano mentre indossano un paio di cuffie, il tutto avviene su uno sfondo di colore blu, con una scia di luce semicircolare che li sovrasta.

Il risultanto è buono, ma, viste le capacità di questi artisti, si può fare di meglio a mio parere, come ad esempio sfruttare di più i cori.