Sezione recensioni
recensioni02/02/2015A cura di: Lara Calistri
Darking
Steal The Fire
a2015_02_02_02_18_39_notizia_10046.jpg

Tracklist

  • 1. Icarus
  • 2. Steal The Fire
  • 3. Eldorado
  • 4. I'm Legend
  • 5. Killing Machines
  • 6. The Storyteller
  • 7. Stormbringer

Genere

Metal

Etichetta

Jolly Roger Records

Voto

9 su 10

La band italiana Darking irrompe nella scena metal con il secondo album Steal The Fire: un buon concentrato di grezzo e sporco  heavy/epic metal vecchio stile.

 

Il batterista riesce a suonare tempi articolati e complessi dotati di scambi originali ed innovativi. Il chitarrista riesce a creare un'ottima alternanza tra riff sporchi, graffianti ed incisivi ed eccelsi assoli. Il bassista suona ritmiche molto potenti  e profonde, totalmente adeguate al contesto stilistico-musicale del lavoro. Il cantante non solo è dotato di una voce molto pulita e cristallina, ma riesce anche ad intrecciare tonalità alte e basse senza grande difficoltà.

 

Un ottimo album sia dal punto di vista stilistico-musicale che  tecnico-musicale. Steal The Fire rievoca il vecchio stile  heavy metal senza tanto ornamenti e decorazioni musicali. Steal The Fire è potente, diretto al cuore dell'ascoltatore e devastante. Ogni membro dei Darking è dotato di grandi abilità tecniche, e lo dimostrano canzoni come I'm Legend, Icarus, The Storyteller e Steal The Fire. Questo lavoro non è il figlio del caso ma frutto di duro lavoro, infatti l'album è ben strutturato dall'inizio alla fine. Ottima anche la composizione dei testi e degli accompagnamenti. Il cd è anche portatore di grandi emozioni alle orecchie dell'ascoltatore. Assolutamente da non perdere per gli amanti della vecchia scuola.

Tag in questo articolo

Darking, Steal The Fire