Sezione recensioni
recensioni16/06/2014A cura di: Serena
ArrJam
Session One
a2014_06_16_05_50_01_Cover.jpg

Tracklist

  • 1. Ali (Instrumental)
  • 2. Highway 49
  • 3. Out of Control
  • 4. Dark Fusion (Instrumental)
  • 5. Very Nice
  • 6. Vorrei
  • 7. Welcome to the Cocaine (Instrumental)
  • 8. Smashing On the Wall
  • 9. Incomplete (Instrumental)
  • 10. Screaming For
  • 11. Very Nice (Orchestrated Version)
  • 12. Very Nice (Radio Edit)

Genere

Rock

Etichetta

Atomic Stuff

Sito Ufficiale

http://www.arrjam.com

Voto

4,5 su 10

Album d’esordio per la band hard rock Arrjam con Session One. I due nomi dovrebbero esplicare più o meno la filosofia del progetto, cioè quella di condividere le le idee del gruppo con differenti artisti, in maniera tale da esprimere ogni sfaccettatura della loro personalità musicale. Un’idea originale, di cui Session One diventa il punto di partenza per l’evoluzione del progetto. Attenzione però a non partire col piede sbagliato: gli Arrjam danno sfoggio a un insieme insipido e ritrito di ballads e tempi flebilmente sostenuti dalla linea di basso. Niente di originale o da ricordare, neanche il tentativo della ‘poesia in musica’ intitolata Vorrei. Non si riesce a salvare neanche la produzione, che risulta spenta e le canzoni vuote, come se mancassero alcune parti del pezzo o alcuni strumenti. E non si può nemmeno dire che sia fatto di proposito, considerato il principio primo attraverso cui la band vuole esprimersi, la filosofia della jam: i pezzi sono troppo costruiti per sembrare spontanei. In sintesi, niente da fare: bella l’idea, un po’ meno la realizzazione.