Sezione recensioni
recensioni29/05/2014A cura di: Serena
Annisokay
The Lucid Dream[er]
a2014_05_29_12_54_05_PromoImage.jpg

Tracklist

  • 1. The Final Round
  • 2. Sky
  • 3. Anniversary
  • 4. Firewalk
  • 5. Monstercrazy
  • 6. Who Am I
  • 7. The Believer
  • 8. Insanity
  • 9. Ghost of Me
  • 10. By the Time
  • 11. Where Do I Start
  • 12. Day to Day Tragedy
  • 13. Wasted and Useful
  • 14. The Final Round (HoppiTronic Rmx)

Genere

Metal

Etichetta

Steamhammer / SPV

Voto

8 su 10

I tedeschi Annisokay debuttano con The Lucid Dream[er], primo LP prodotto dopo i successi in Youtube. Ora, non so bene quanto voi crediate che possa essere utile iniziare una campagna pubblicitaria su questo sito, sta di fatto che, forti di *mila visualizzazioni e di una fan-base affezionata, i Nostri tentano di sfondare con il loro post-hardcore melodico di recente (ma non troppo) nascita.

In The Lucid Dream[er] la band alterna ritmiche piuttosto ripetitive (tipiche del genere) a inserti elettronici riconducibili a quella parte di industrial più soft e ballabile. Le voci si presentano in un mix di growl anonimo e clean voice ben concepite (forse il lavoro meglio svolto in tutta la produzione del cd).

Gli Annisokay sono bravi, bucano lo schermo (del pc) e il loro album è esattamente ciò che ci si aspetta da un discreto lavoro post-hardcore. Si meritano più che la sufficienza.