Sezione recensioni
recensioni23/05/2014A cura di: Serena
Herod
They Were None
a2014_05_23_12_58_50_Herod Artwork 1.jpg

Tracklist

  • 1. The Fall
  • 2. Glory North
  • 3. Inner Peace
  • 4. Northern Lights
  • 5. Sad Hill part 1
  • 6. We Are the Failure
  • 7. Albert Fish
  • 8. Betraying Satan
  • 9. Watch 'em Die
  • 10. No Forgiveness For Vultures
  • 11. Sad Hill part 2

Genere

Metal

Etichetta

Mighty Music

Voto

8,5 su 10

Fresco fresco di uscita l’album degli svizzeri Herod viene subito messo nella lista dei lavori da tenere in considerazione. I Nostri ci propongono del post death granitico, di background facilmente riconducibile a Cult of Luna e The Ocean (non per niente si avvalgono del medesimo produttore, Julien Fehlmann). La composizione generale è piuttosto improntata alle atmosfere cupe e disturbanti costruite sulle litanie delle chitarre, disturbanti e catartiche.

 

Il post death ha subito sicuramente diversi cambiamenti durante questi anni, e nonostante sia diventato un genere ormai maturo (e le band sopracitate ne sono un esempio, molto simili sia nel sound che nella produzione) esistono ancora gruppi che apportano un importante contributo. Gli Herod sono uno di questi. E’ facile rientrare nei clichè del genere (come ho più volte sostenuto) ma non è sempre una cosa negativa; piuttosto è importante comunicare un messaggio, fornire delle impressioni e sostenere il proprio punto di vista in maniera forte e interessante.

Con They Were None scopriamo qualcosa di nuovo, ritrovandoci di punto in bianco in una realtà cupa e senza speranza ma estremamente affascinante.