Sezione recensioni
recensioni11/01/2014A cura di: Serena
Heretic’s Dream
Walk the Time
a2014_01_11_10_00_28_Immagine.png

Tracklist

  • 1. Outcasted
  • 2. Chains of Blood
  • 3. Behind the Mirror
  • 4. Dreams Falling
  • 5. Believing in You
  • 6. Shockwave
  • 7. Fighting Time
  • 8. Connections
  • 9. The Broken Silence
  • 10. Before the Storm
  • 11. The Next Level

Genere

Metal

Etichetta

Videoradio

Sito Ufficiale

www.hereticsdream.com

Voto

7,5 su 10

Assistiamo alla venuta di un gruppo ben deciso a imporsi sul panorama italico (e non) grazie al loro romantico goth, che spazia da sonorità più metal a ballad più liquide e romantiche: gli Heretic's Dream esordiscono con Walk the Time, secondo album della loro personale discografia.

Walk the Time è un album godibile, estremamente inserito nel genere che rappresenta: il female goth con reminescenze pop anni ’90. La voce della cantante Francesca Di Ventura, punta di diamante di ogni composizione, è esile ed affilata, fa da piacevole contrappunto alle distorsioni in canzoni come "Outcasted" o "Chains on Blood", mentre in composizioni più atmosferiche riesce a rendere il tutto più immaginifico e armonioso. Particolarmente pregiate sono, a mio avviso, queste ultime, dove la band si dimostra più efficace o  per essere più precisi, si dimostra diversa rispetto a quello che ci si aspetta da un gruppo come il loro; non voglio però sminuire il resto dell’album, ovviamente, ma trovo molto più interessanti pezzi come "The Broken Silence o Believing in You", forse meno ‘etichettabili’ ma più emozionanti nell’ascolto e più accurati nella composizione.

C’è poco da criticare pure sulla produzione dell’album, a meno delle back vocals che in alcuni punti trovo inutili o un poco trascurate nella loro realizzazione. In sintesi un ottimo proseguimento di carriera per gli Heretic’s Dream, che propongono un album di tutto rispetto.