Sezione recensioni
recensioni15/11/2013A cura di: Serena
81db
A Blind Man's Dream
a2013_11_15_08_47_03_foto_cover_5396.jpg

Tracklist

  • 1. Manicomium
  • 2. Sirens
  • 3. When the Cat's Away
  • 4. Vanessa's Box
  • 5. House Rules
  • 6. Food for Thought
  • 7. Electroshock
  • 8. Alien Invasion
  • 9. Insane Wishes
  • 10. The Great Escape
  • 11. A Blind Man's Dream

Genere

Metal

Etichetta

Bakerteam Records

Sito Ufficiale

http://www.81db.net

Voto

6,5 su 10

Gli italo – greci 81db presentano il loro sound come ‘caleidoscopio musicale’ e ciò mi pare un po’ azzardato. A Man Blind’s Dream è l’album di una band che ancora trae fin troppo spunto dai propri ascolti senza osare a uscire dai canoni dei propri gusti personali, senza presentare alcun azzardo compositivo. Il risultato è un metal (con forti influenze anni ’90, tempi del nu-metal che fu) un po’ troppo sentito e passato di moda, scontato a tratti, che non convince.

 

La passione c’è e la voglia di lavorare sul proprio prodotto si nota da alcuni inserti particolari ma purtroppo non si sgarra dai binari precedentemente costruiti da band che hanno fatto la storia: i System of a Down fra tutti, di cui si trovano le stesse influenze folkloristiche ma e una certa dose di sana pazzia che rende interessante questo mix fra diverse culture.


Personalmente non conosco bene i trascorsi di questa band e ho trovato recensioni fantastiche sui loro lavori. Ciò nonostante non ritengo sia da gridare al miracolo per i motivi sopracitati; mi rendo conto che non è comunque creare un album tale da competere con una delle band più importanti degli anni novanta e in più superarli nel loro stesso campo, nel genere che hanno contribuito a creare. Più rischio, più ricerca, più apertura verso nuovi canoni: questo credo debba essere l’imperativo di questa band. Non me ne vogliano gli 81db che han creato comunque un buon prodotto, ma per emergere dalla massa gelatinosa in cui versa ormai ogni panorama musicale (italico e non) gli occorre proprio il quid giusto per rende