Sezione recensioni
recensioni09/09/2013A cura di: Serena
His Electro Blue Voice
Ruthless Sperm
a2013_09_09_03_28_46_R-150-4842680-1377210963-2996.jpeg

Tracklist

  • 1. Death Climb
  • 2. Spit Dirt
  • 3. Sea Bug
  • 4. Tumor
  • 5. The Path
  • 6. Born Tired
  • 7. Red Earth

Genere

Metal

Etichetta

Sub Pop

Voto

6 su 10

A volte capita che fra le miriadi di proposte da recensire capiti un qualche album che, con il genere della nostra sezione non c'entri molto. A volte classifico questi album insufficienti poichè, se mi si propone un lavoro come 'metal' anche quando non lo è, la mia valutazione sarà svolta rispettando gli standard del genere.

Se però vogliamo ricoprire il ruolo di recensori universalmente oggettivi, forse un senza voto sarebbe più corretto. La cosa si potrebbe discutere a lungo, tant'è che suppongo che ogni recensitrice abbia la sua idea, ma questo discorso viene fatto più che altro per introdurre una riflessione sugli His Electro Blue Voice.

I comaschi propongo il loro Ruthless Sperm alla grande distribuzione grazie alla Sub Pop, storica etichetta dei Nirvana e questo dovrebbe darvi un'idea sul livello di questo lavoro. Il percorso degli HEBV, per arrivare al loro primo full length, è stato lungo e ponderato e questo lo si sente dal loro sound graffiante e avvolgente. Le influenze del trio sono varie e sapientemente mixate; si passa dal post-punk a pesanti richiami al goth rock, accenni di grunge ormai dimenticato ed effetti ambient per le tracce più introspettive.

Un buon album, che apre la mente, ma senza essere troppo complesso nell'ascolto. Vorrei essere più precisa ma non seguendo il genere la mia è una recensione piuttosto superficiale che spero possa dare un qualche idea di questo lavoro. La tesi è quella che, essendo il gruppo non così conosciuto perchè legato ad un ambiente underground, per quanto valido, non riscuoterà enorme successo nel nostro paese. Non posso che augurare loro il contrario, sperando che il tipico ascoltatore medio si faccia un minimo di esame di coscienza e cominci a orientare i suoi gusti in base a una scelta critica piuttosto che ai dettami dello show business.

Per quanto riguarda il discorso introdotto nelle prime righe, prendete con le pinze il voto che assegno a questa proposta.