Sezione recensioni
recensioni14/11/2012A cura di: Serena
Skrog
The Global Elite
a2012_11_14_09_53_48_479840717-1.jpg

Tracklist

  • 1. The Revelation
  • 2. Mk-Ultra
  • 3. Military Industrial Complex
  • 4. Submit
  • 5. The End of the World (As You Know It)
  • 6. Dark Metamorphosis
  • 7. The Hunter
  • 8. The Hunted

Genere

Metal

Etichetta

Autoprodotto

Sito Ufficiale

www.skrogband.com

Voto

8 su 10

Il debut album di Skrog, The Global Elite, è un manifesto di protesta e ribellione contro la politica ipocrita e militarista degli Stati Uniti. Un industrial di influenze black e death fa da contorno alle liriche, teatro di congetture e  denunce contro l'attuale sistema americano, ampliandosi fino a narrare la situazione mondiale contemporanea. Da pezzi di grande violenza, smorzati nella loro cattiveria -purtroppo- dalla drum machine, si passa ad introspettive ma oscure composizioni strumentali marcatamente doom, che spezzano il flusso del discorso generale e permettono di introiettare i concetti su cui questo progetto propone di riflettere. Un genere non particolarmente nuovo che prende i suoi spunti da musicisti ben diversi, da Skinny Puppy a Cannibal Corpse, fondendoli in un'opera sufficientemente variegata. La proposta è interessante, sia per la singolarità dei temi sia per la composizione generale, che risulta coinvolgente e di impatto.