Sezione recensioni
recensioni04/04/2012A cura di: Daria
AIR
Le voyage dans la lune
a2012_04_04_08_39_51_air-300x300.jpg

Tracklist

  • 1. Astronomic club
  • 2. Seven stars
  • 3. Retour sur Terre
  • 4. Parade
  • 5. Moon fever
  • 6. Sonic armada
  • 7. Who am I now?
  • 8. Dīcollage
  • 9. Cosmic trip
  • 10. Homme Lune
  • 11. Lava

Genere

Elettronica

Etichetta

Virgin

Voto

9 su 10

 

Le voyage dans la lune arriva a due anni di distanza dal precedente lavoro Love 2, in realtà si potrebbe dire che questo disco è in cantiere da più di 10 anni,considerando che è nato come colonna sonora del capolavoro cinematografico di Georges Méliès, il cui lavoro di restauro e digitalizzazione è partito nel 1999.Nicolas Godin e Jean Benoit meglio conosciuti come AIR rimangono talmente entusiasti da questo lavoro che decidono di trasformare la colonna sonora in un disco vero e proprio, 31 minuti dove il duo francese sfodera tutta la tecnica di cui è capace.

L'album può essere definito "cinematografico" le undici tracce sembrano raccontarci le vicende di un gruppo di astronomi alla conquista della luna, l'incontro con gli indigeni ed il loro sgangherato ritorno sulla terra.

Gli Air tornano con quel suono che li ha resi celebri, un misto tra psichedelia e d elettronica che sembrano naturalmente adatti ad accompgare le immagini. Forse è questo il limite del disco, difficilmente si potrà aprezzare Le voyage dans la lune senza accompagnarlo con delle immagini. Uno dei brani più belli del disco è sicuaramente Seven Stars, che vede la collaborazione di Victoria Legrand dei Beach House, seguito a ruota da Who am I now?ammaliante e misteriosa, vanta la partecipazione delle Au Revoir Simone. Arrivano poi la elegantissima Moon fever e l'eterea Astronomic club, una bella scossa di psichedelia anni 70 viene data poi da Sonic Armada. Il disco si chiude con la ballata strumentale Lava, che ci riporta alla dimensione onirica e cinematografica con cui l'album era cominciato.