Sezione recensioni
recensioni06/06/2011A cura di: Daria
Syria
Scrivere al futuro
a2011_06_06_09_00_23_Syria - Scrivere Al Futuro (2011).jpg

Tracklist

  • 1. Sbalzo di colore
  • 2. Scrivere al futuro
  • 3. Amavi nelle donne
  • 4. Le volpi
  • 5. Innamorarsi senza accorgersi
  • 6. Ritorni nei sogni
  • 7. Dopo ma prima di me
  • 8. La nostra città

Genere

Pop

Etichetta

Sony Music

Sito Ufficiale

www.syria.it

Voto

7,5 su 10

 

Accantonato, forse solo per il momento, il progetto dance che l’aveva vista pubblicare il disco Vivo Amo Esco con il suo nome scritto al contrario, Cecilia Cipressi in arte Syria torna alla musica pop con il suo nuovo disco Scrivere al Futuro.

Otto brani che scorrono veloci e che fanno apprezzare al meglio la voce calda e avvolgente che la cantante romana ha sempre posseduto.

Per questo lavoro Syria si avvale della collaborazione di Dario Moroldo, cantante degli Amari, per la scrittura dei testi e Sergio Maggioni per le musiche e la produzione.

Il disco è stato anticipato dall’uscita del singolo Sbalzo di colore, accompagnato da un video coloratissimo, un ottimo biglietto di presentazione che introduce ad un album allegro ma non superficiale, immediato ma non banale.

I temi trattati in questo disco sono vari, da un amicizia che si trasforma in amore in Innamorarsi senza accorgersi, la difficoltà di esprimere i nostri sentimenti in Ritorni nei sogni e in Dopo ma prima di me alla nostalgia e ai ricordi nel brano che chiude il disco La nostra città.

Uno dei brani più belli è sicuramente Le volpi dal testo raffinato e fiabesco interpretato con un’intensità da far venire la pelle d’oca.

Questo disco è un mix perfetto tra pop rock  con qualche puntatina al mondo indie tanto caro a Syria come nel brano Ritorni nei sogni.

Entrate nel mondo passato, presente e futuro di Syria e lasciatevi coinvolgere nelle sue mille sfumature e colori.