Sezione recensioni
recensioni13/01/2011A cura di: Daria
Diego Leanza
Diego Leanza I
a2011_01_13_08_42_17_images.jpg

Tracklist

  • 1. Feedback Man
  • 2. Senza fermarsi un attimo a riflettere
  • 3. Io non lo sapevo
  • 4. Marta e la polvere
  • 5. Lo spietato
  • 6. In viaggio
  • 7. Una vecchia canzone
  • 8. Madre, tu che ne sai?

Genere

Varie

Etichetta

Autoproduzione

Voto

7,5 su 10

 

 

Diego Leanza è uscito da poco con il suo album omonimo. L’artista vanta collaborazioni con musicisti del calibro di Cindy Blackman, batterista, fra gli altri, di Lenny Kravitz e Carlos Santana. Otto le canzoni presenti, affidate a melodie e testi non banali e ad una voce sempre espressiva. Il Tra i brani migliori “Io non lo sapevo” e “Marta e la polvere”. Il disco si apre sulle note  di "Feedback man" dove Diego  parla  di “piastrelle bianco lurido..." e "...baci finiti sulla carte igienica...", si segue con la beatlesiana "Senza fermarsi un attimo a riflettere" .Con  "Marta e la polvere" si approda a momenti di intenso cantautorato . Bello e giustamente malinconico il blues  "In viaggio" dove Diego dà il meglio di sé. In uno scenario che sta a cavallo tra l'America e il Vesuvio, Diego Leanza costruisce la sua dimensione perfetta. Un ricco bagaglio di suoni accompagnati dalla ruvida voce di Diego. Un disco che suona bene nelle orecchie e che contiene alcuni piccoli gioiellini di  vero cantautorato italiano