Sezione recensioni
recensioni01/12/2010A cura di: Daria
Belle and Sebastian
Write About love
a2010_12_01_08_59_25_images (1).jpg

Tracklist

  • 1. I Didn't See It Coming
  • 2. Come On Sister
  • 3. Calculating Bimbo
  • 4. I Want The World To Stop
  • 5. Little Lou, Ugly Jack, Prophet John
  • 6. Write About Love
  • 7. I'm Not Living In The Real World
  • 8. Ghost Of Rockschool
  • 9. Read The Blessed Pages
  • 10. I Can See Your Future
  • 11. Sunday's Pretty Icons

Genere

Pop

Etichetta

Matador

Voto

8,5 su 10

Quando mi capita tra le mani un  disco dei Belle and Sebastian non so mai cosa aspettarmi, ho quasi paura che si rompa quel filo sottile che mi lega a questa band scozzese, paura che quello che ho trovato nei dischi precedenti, quello che deliziava le mie orecchie e il mio cuore si spezzi, non ci sia più, e devo dire che questa volta il filo non si  rotto ma ci è andato molto vicino. Se da un lato in questo album si possono ancora trovare pezzi davvero degni di nota come l’elegante I Want The World To Stop dal beat incalzante, o l’irresistibile  I'm Not Living In The Real World, dove alla voce compare Steve Jackson, ci sono momenti di desolante banalità come Little Lou, Ugly Jack, Prophet John. I Didn't See It Coming sembrava una partenza incoraggiante con con il suo passo sinuoso e la voce di Sarah Martin ad avvilupparsi tra pianoforte e arpeggi,  colpiscono poi le atmosfere vintage di “Ghost of rockschool” e l’arpeggio sottile nella preghiera sottovoce “Read the blessed pages” che riportano nuovamente alla delicatezza di “The boy with the arab strap”, due pezzi impreziositi da arrangiamenti finemente cesellati con chitarre e fiati in bella vista. “I can see your future” vede nuovamente alla voce la Martin prima del finale brioso di “Sunday's pretty icons”, ma si ha l’impressione che almeno per questa volta, i Belle e Sebastian non siano del tutto all’altezza delle aspettative, anche se nel complesso l’album risulta comunque un buon lavoro. Stuart Murdoch e soci sono in vena di romanticismo e  vogliono scrivere d'amore, e vogliono scriverlo sui muri. Eccoli allora in giro per le strade di Glasgow in compagnia della ragazza-copertina scelta per il loro disco rosa, impegnati a scrivere con un gessetto negli angoli della città il titolo dell’ album: "Write About Love". Ai fan hanno chiesto di fare altrettanto, organizzando un concorso fotografico per premiare le migliori variazioni sul tema: tra segni di rossetto sulla tovaglia di un bistrot e messaggi in bottiglia abbandonati sulla spiaggia.