Sezione recensioni
recensioni30/09/2010A cura di: Alessandra Torcasso
Self Disgrace
R.R Rotten Revenge
a2010_09_30_10_08_00_Self Disgrace_RRottenRevenge.jpg

Tracklist

  • 1. R.R Rotten Revenge
  • 2. Forest of Fear
  • 3. Proud to be Hated
  • 4. Rote Arme Fraktion
  • 5. Increasin' Erection
  • 6. Vigin Poker Texas Hold 'em

Genere

Metal

Etichetta

Extreme Agency

Voto

6 su 10

Ecco che mi trovo ad ascoltare questo primo prodotto delle Self Disgrace.

Progetto iniziato da una veterana trasher del periodo '89. E' quindi a distanza di 20 anni che Isa Brutal decide di mettere in piedi un nuovo progetto, a rimembrare i tempi passati.

Tutto questo scegliendo come Head Vocalist Sangre De Lyn, la cui voce fa sicuramente pensare.

Un connubio di potenza ed estensione non da sottovalutare tenuto conto dei canoni femminili.

Tuttavia, l'album, R.R Rotten Revenge, non si discosta molta dagli standard. Il timbro è quello tipico degli anni '80.
Trovo la scelta di “RR Rotten Revenge” come  opener, molto giusta. Traccia molto energica e di gran calibratura, cosa che non si percepisce proseguendo. Il tono e la potenza va un po' scemando, facendo risultare certe tracce un po' troppo statiche.
E' il caso di “Forest of Fear”, ove la parte sonora manca di versatilità, appare tutto molto statico, ad eccezione del solo minuto 3. Dove si accenna un piccolo assolo.
Un po' più accennata e delineata sono senz'altro “Proud to be Hated” e “Rote Arme Fraktion”.
Non si può dire lo stesso di “Increasin' Erection”, senz'altro molto più accelerata. La chitarre e le quattro corde variano un attimo di più, rispetto agli altri prodotti. La voce è più marcata e meno presente.
Si chiude con “Virgin Poker Texax Hold 'Em” dalle venature molto più death, con voce più cupa e meno presente, ma che non si discosta molto dal resto.

Anche se dal punto di vista della produzione, il tutto è ben riuscito, rimane il fatto che i Self Disgrace con questo promo non attireranno molto l'attenzione. Avrebbero dovuto lavorare un po' più sull'originalità dei pezzi, considerato che la tecnica non manca.

Aspetto dunque un lavoro molto più elaborato, e più personale, soprattutto ora che Sangre De Lyn non è più parte integrante. E' un vero peccato, auguro al gruppo di trovare la giusta via, visto che c'è bisogno di un cambiamento più forte.